CREMAZIONE

Tra le varie sepolture dopo il lutto quella che si stà maggiormente diffondendo e la cremazione delle salme, un rito antichissimo, ora "sdoganato" e accettato anche dalla Chiesa Cattolica.

Si pone oggi quindi come un'alternativa alle sepolture tradizionali (inumazione in campo o tumulazione in tomba o loculo).

Per ottenere l'autorizzazione alla cremazione di una salma ci sono tre possibilità:

- "processo verbale di cremazione" davanti ad un pubblico ufficiale dello stato civile:

è l'espressione delle volontà di cremazione da parte del parente più prossimo

o della maggioranza dei parenti più prossimi del defunto.

- iscrizione in vita ad un'associazione per la cremazione (PROCREMAZIONE)

- volontà testamentarie depositate da un notaio.

 

La nostra impresa funebre è associata alla PROCREMAZIONE

(associazione senza scopo di lucro che promuove la cremazione).

Diventare socio garantisce l’osservanza della volontà di essere cremati ed il rispetto

delle disposizioni in merito alla destinazione delle ceneri (dispersione).

Presso i nostri uffici potete ricevere tutte le informazioni e compilare la modulistica per associarvi.

AFFIDO CENERI

Dal 2001, caduto l'obbligo di conservazione delle ceneri in cimitero, si può richiedere l'affido delle ceneri: è dunque possibile conservare le ceneri del proprio caro presso la propria abitazione.

DISPERSIONE

Diversamente dalla sola cremazione e dall'affido ceneri, la dispersione è una decisione che spetta esclusivamente al defunto che pertanto avrà dovuto esprimerne le volontà in vita.

Le volontà per la dispersione vanno quindi esposte in vita iscrivendosi ad un'associazione per la cremazione (PROCREMAZIONE) oppure depositandole presso uno studio notarile.

Please reload